Cosa serve per andare in America

Una volta per andare negli Usa serviva il Visto. Si trattava di un documento che si otteneva direttamente in ambasciata o al consolato. Tempi lunghi di attesa, giornate sprecate e soldi da spendere. Oggi per fortuna le cose sono piú semplici , si fa via Internet e nel giro di pochi minuti abbiamo a disposizione tutto quello che si cerve per viaggiare negli Usa.

Per andare in America basta avere il passaporto elettronico che non sia in scadenza prima dei sei mesi dalla data di arrivo negli Stati Uniti ed il cosiddetto ESTA, oltre al biglietto di andata e ritorno con l’aereo.

POTREBBE INTERESSARTI: Assistenza sanitaria Usa

Cos’è l’Esta e come si richiede

si tratta di un’ autorizzazione che deve essere rilasciata dal Dipartimento della Sicurezza Interna degli Stati Uniti. Possiamo ottenerla esclusivamente via Internet sul sito https://esta.cbp.dhs.gov . Fa parte del programma Visa Waiver Program ovvero del viaggio senza Visto ed i cittadini italiani e quelli di San Marino posso recarsi in America soltanto con l’ESTA.

Attenzione: se  vi siete recati dal primo marzo 2011 in Iran, Iraq, Sudan oppure Siria non poete richiedere l’ESTA ma dovete passare per le procedure di richiesta VISTO attraverso l’ambasciata o il consolato americano. Stessa cosa se avete una doppia cittadinanza, italiana e di uno dei paesi sopra citati.

Ad ogni modo con il rilascio dell’ Esta voi siete autorizzati a prenotare un aereo o nave per gli Usa, ma comunque non vi  è garantito l’ingresso nel paese.

esta-usa

Quanto dura l’Esta

ha una durata di 2 anni, in questo lasso di tempo potete entrare negli Stati Uniti quante volte volete senza dover rifare ogni volta la domanda. E’ comunque legato alla durata del passaporto elettronico, quindi se il documento ha scadenza piú breve l’Esta scadrà prima. Se vi trovate in America e l’Esta scade non ci sono problemi perchè è necessario solo all’ entrata nel paese.

Leggi Anche  Cosa fare la domenica a Roma Suggerimenti e Consigli

Ricordiamo che possiamo rimanere negli Stati Uniti con l’Esta per 90 giorni. Si può uscire dal paese e rientrare piú volte, il conteggio dei tre mesi partirà daccapo.

Quanto costa

il prezzo da pagare è di 14 dollari. Al momento della domanda possiamo pagare con carta di credito o paypal. Sono accettati diversi tipi di carte Visa, Mastercard, Amex ecc. Ci sono alcune agenzie che possono farlo per voi dietro un pagamento supplementare di 30 o 40 euro. Non c’è differenza sull’ esito finale.

Come si compila

Dovete richiederla entro 72 ore dal viaggio negli Usa. Sul sito scegliete “new application” se si tratta di nuova domanda. Sono richiesti i vostri dati anagrafici, dopodichè il nome del vettore, con il numero del volo, la data, l’indirizzo dell’ alloggio negli Usa. Se non li conoscete potete aggiungerli successivamente. C’è da rispondere poi ad una serie di domande sullo stato di salute e di tipo personale e giuridico. Per ogni domanda c’è comunque la possibilità di ottenere una spiegazione cliccando sul punto interrogativo.

Possiamo scegliere la “domanda individuale” oppure domanda di gruppo se viaggiamo in piú persone, ad esempio una famiglia, un gruppo di studenti. Anche in questi casi ognuno deve possedere il proprio passaporto elettronico.

In quanto tempo si ottiene l’Esta

l’autorizzazione è immediata, in alcuni casi potrebbero essere necessari degli approfondimenti, il limite massimo di una risposta è di 72 ore.

Autorizzazione negata cosa fare

se vi viene negata l’autorizzazione ESTA dovete recarvi in ambasciata o al consolato per richiedere il normale Visto. In questi casi i tempi di rilascio variano da 15 a 30 giorni.

Leggi Anche  Dove Dormire a Roma per un weekend

Documenti per i bambini e neonati

vi consigliamo di fare il passaporto singolo per ogni bimbo, anche se neonato, in modo da collegare l’ESTA al suo documento. Se il piccolo si trova sul passaporto del genitore NON POSSONO RICHIEDERE L’ESTA.

Scalo negli Usa per volo in transito

spesso utilizziamo un aereo che fa scalo negli Stati Uniti per poi proseguire in altre nazioni. Anche in questo caso bisogna compilare l’ESTA specificando nella domanda che si tratta di “transito”.

Quando si arriva al controllo passaporti in aeroporto Usa

durante il volo gli assistenti di volo passano per la cabina per distribuire le “carte di sbarco” ovvero la “custom declaration CBP Form 6059B”, il  modulo doganale. Bisogna compilarle con i propri dati anagrafici e consegnarle insieme al passaporto al controllo dei documenti quando si è sbarcati in aeroporto. Vengono prese le impronte digitali ed effettuata la foto al volto. L’ufficiale preposto avrà già sulla propria schermata l’ESTA elettronico legato al vostro numero di passaporto, per precauzione potete anche stamparlo e portarlo con voi.

Visto per chi vuole lavorare

se abbiamo intenzione di rimanere negli Usa per piu’ di 90 giorni dobbiamo richiedere un visto speciale. Ce ne sono di due tipi:

  • visti non-immigranti, ad esempio per studio, attività giornalistica, per chi ha intenzioni di fare brevi esperienze lavorative.
  • visti immigranti: per chi vuole trasferirsi in via definitiva le procedure sono lunghe, la richiesta va fatta su appuntamento esclusivamente al Consolato Generale degli Stati Uniti di Napoli.

Diventare cittadino USA

per diventare cittadino degli Stati Uniti bisogna avere la “green card” o permanent resident card. Si tratta del documento che vi fa divenire a tutti gli effetti americani con alcune eccezioni (ad esempio diritto al voto per le presidenziali). Averla non è semplice ci si arriva attraverso di versi processi come:

  • regolarizzazione lavorativa dopo anni passati negli Usa
  • matrimonio
  • asilo politico
  • lottery
  • ricongiungimento famigliare, figli, mogli, fratelli, sorelle
Leggi Anche  Assistenza sanitaria per i turisti che si recano in Usa come funziona

Patente di guida negli Usa

se avete intenzione di noleggiare un auto negli Stati Uniti e guidare un auto nel suolo americano sappiate che la patente B italiana è sufficiente, ma non in tutti gli Stati degli Usa. Ognuno ha la propria legislazione. Ad esempio in California, New York e Florida a maggiore concentrazione turistica, è necessario avere la PATENTE INTERNAZIONALE.

Come si ottiene la patente internazionale? E’ una pratica che sbrigano le agenzie automobilistiche per un costo variabile tra 80 e 100 euro altrimenti potete recarvi alla motorizzazione e ve la cavate con una cinquantina di euro.

 

 

 

Add Comment