Giradischi Vinile Quale Comprare per Il suono Migliore

Se prendete un bambino oppure un ragazzo che ha 20 anni probabilmente non sa nemmeno di cosa stiamo parlando. Ci riferiamo al Giradischi, quel bellissimo attrezzo che serve per far suonare i vinili. E’ chiaro il perchè. La musica ha subito dei profondi cambiamenti negli ultimi decenni, se oggi basta connettersi ad Internet per ascoltare un brano ad una buona qualità una volta per ottenere il suono migliore dovevamo acquistare un 33 o 45 giri. C’erano anche le musicassette, i nastri, ma erano la brutta copia del vinile, almeno per quel che riguarda la pulizia del suono.

Il vinile però non è mai morto, anzi, negli ultimi anni è resuscitato. Nel mondo le vendite dei supporti musicali sono crollate, ci riferiamo ai CD, quelle dei dischi invece salgono costantemente. E’ l’effetto vintage, il gusto retro’ di maneggiare un prodotto che scalda veramente l’anima. Secondo i puristi del suono poi l’audio che esce da un giradischi mentre suona il vinile è migliore. La spiegazione è semplice e plausibile:

Il cd è un supporto digitale che suona i brani ad una frequenza di campionamento di 44.1 kHz. E’ vero che il suono è perfetto, non si sentono i fruscii tipici della puntina di un piatto, ma proprio per questo è “meno caldo”. Questo perchè vengono “tagliate” tutte i picchi di frequenza che superano i 44.1 kHz. Ci sono poi registrazioni effettuate quando il CD ancora non esisteva. Tutta la musica fino agli anni 80 è stata “masterizzata” su CD, ovvero convertita da un supporto analogico a digitale. In questa conversione si è persa della qualità che invece sul vinile è stata mantenuta.

Insomma vuoi per la nostalgia, oppure per una qualità di un suono definito “caldo”, per le copertine con i testi che rappresentano vere e proprie opere d’arte, il vinile gode di ottima salute.

Non parliamo poi del mercato dei bootleg e dei dischi per collezionisti. Chi compra oggi un vinile a “tiratura limitata” potrebbe trovarsi tra le mani un picoclo gruzzolo tra 10 o 20 anni. Il disco di artisti particolarmente quotati si rivaluta nel corso del tempo e rappresenta anche una forma di investimento. Insomma evviva il vinile e lunga vita ai dischi, che siano 45 o 33 giri.

Leggi Anche  Grammofono a Tromba e a Manovella dove Comprarlo

giradischi migliore

Quale giradischi acquistare

se ci riferiamo al mercato dell’ usato sulla rete possiamo trovare un sacco di prodotti. I nomi piú gettonati delle marche che producono i “piatti”, si chiama così in gergo il giradischi, sono tanti. I giapponesi sono i piú famosi, ad esempio Pioneer, Technics, Sony ma ricordiamo anche Thorens e Marantz. I DJ usavano e ancora usano il mitico Technics 1200 che nuovo costa oltre 1000 euro.

Oggi ci sono modelli USB che si possono connettere al Pc e convertire i vecchi vinili in Mp3 direttamente. Oppure sono dotati di porte usb che immagazzinano il file musicale prodotto. Possono anche essere collegati ad un mini hi fi attraverso l’entrata AUX, i vecchi modelli invece avevano e hanno bisogno dell’ entrata PHONO di vecchi amplificatori che è particolare.

Quindi prima di acquistare un giradischi cercate di capire dove lo dovete collegare, se ad un vecchio stereo di casa oppure ad un nuovo hi-fi. Controllate quindi se ha le nuove uscite RCA, jack, oppure necessita di un’entrata PHONO. Ci sono anche giradischi che hanno le casse incorporate e non hanno bisogno di ampli. In questo caso ricordate che il suono è particolarmente scarso se non viene amplificato.

Se andiamo nel dettaglio i modelli migliori sono quelli a Trazione diretta (non sempre però), vediamo di capirne di piú

Giradischi dj

il modello che da anni , come detto, è il punto di riferimento è il Technics 1200. Uno dei motivi perchè i deejay di tutto il mondo lo scelgono è perchè la sua pesantezza e stabilità evitano qualsiasi salto di puntina in situazioni difficili come all’ interno di una discoteca. Bassi profondi, botte, scossoni in un ambiente così caotico possono mettere a dura prova la stabilità di un disco che sta suonando su un “piatto”. Nessun problema per il gioiellino della casa giapponese.

Giradischi mixer mp3

per i puristi potrebbe essere un blasfemia, ma oggi in molti hanno sostituito i vinili con i i piú pratici cd oppure direttamente con gli mp3. Uno dei piú apprezzati è sicuramente il Pioneer DDJ-400 che si trova in offerta ad un prezzo eccezionale.

Leggi Anche  Come migliorare l'audio di un Hi Fi

Trazione diretta o a cinghia

    • trazione a cinghia: il motore si trova da una parte e trasmette il movimento al piatto attraverso una cinghia. Si tratta di modelli piú economici e meno “professionali” secondo gli esperti. Nel corso del tempo la cinghia andrebbe cambiata perchè essendo in gomma potrebbe allentarsi e non trasmettere il movimento alla velocità giusta.
    • Trazione diretta: il piazzo si muove direttamente azionato dal motore sottostante. Piú adatti anhe per i dj che possono sbizzarrirsi muoveno il piatto con il famoso “scratch”.

Automatico o semiautomatico

altra dicitura che possiamo trovare nelle descrizioni dei giradischi. Un modello automatico significa che ha la puntina che si alza e si va a posizionare automaticamente sul solco giusto. Un modello semiautomatico invece ha bisogno del posizionamento manuale, mentre il richiamo della puntina è automatico.

Il peso del vinile a 180 grammi

quando acquistate un disco vinile potrete notare la dicitura “180 grammi” oppure “200 grammi”. Si tratta del peso del disco. Di per sè non significa nulla, ovvero entrambi suoneranno bene sul vostro giradischi. Il peso maggiore però garantisce piú stablità del disco sul piatto inoltre nel tempo tenderà a deformarsi di meno. E’ qualcosa che apprezzano soprattutto i collezionisti.

I modelli migliori

qui di seguito abbiamo selezionato una serie di modelli che abbiamo provato e suonano molto bene. Li abbiamo divisi per ordine decrescente di prezzo, da quello piú economico a quello un pochino piú professionale. Importante quando comprate un giradischi verificare che vengono prodotte le puntine di ricambio che con il tempo, specialmante con un uso prolungato, dobbiamo sostituire.

ION AUDIO MAX: un bel modello in legno molto caratteristico dal bellissimo design. E’ semiautomatico e legge si i 33, 45 chei vecchi 78 giri (se vi capita di trovarli nei mercatini comprateli subito). Ha la porta Usb per il colelgamento al Pc, permette così di trasformare un vinile in MP3. Ha le uscite RCA quindi possiamo collegarlo anche ad un Ampli che non ha l’entrata PHONO. In offerta su Amazon.

Pioneer PL 990: un modello un po’ piú professionale che offre un suono pulito e preciso. Anche in questo caso abbiamo le uscite RCA preaplificate, non abbiamo quindi bisogno di un ampli con la presa PHONO. Il braccetto è di buona qualità anche se non ai livelli top. In offerta su Amazon.

Leggi Anche  Grammofono a Tromba e a Manovella dove Comprarlo

Pioneer PLX 500: Un signor “piatto”. La sostanza si vede già dalla foto. Pesa il doppio dei piatti economici, questo significa stabilità della puntina e del braccetto. Il suono è caldo e pulito e la trazione diretta offre un controllo immediato del disco anche ai deejay. In offerta su Amazon.

89,99€
4 new from 89,99€
7 used from 66,14€
as of novembre 17, 2018 10:56 am
Amazon.it
Free shipping
133,37€
199,00
18 new from 133,37€
3 used from 92,88€
as of novembre 17, 2018 10:56 am
Amazon.it
Free shipping
137,48€
173,00
30 new from 137,48€
8 used from 88,13€
as of novembre 17, 2018 10:56 am
Amazon.it
Free shipping
167,54€
5 new from 165,85€
1 used from 102,67€
as of novembre 17, 2018 10:56 am
Amazon.it
Free shipping
249,00€
15 new from 249,00€
as of novembre 17, 2018 10:56 am
Amazon.it
Free shipping
349,00€
7 new from 346,99€
1 used from 278,27€
as of novembre 17, 2018 10:56 am
Amazon.it
Free shipping
400,00€
3 new from 400,00€
2 used from 799,00€
as of novembre 17, 2018 10:56 am
Amazon.it
940,00€
1 new from 940,00€
as of novembre 17, 2018 10:56 am
Amazon.it

 

 

Add Comment