Autoradio Usb e Bluetooth quali comprare

Chi è nato negli anni 50, 60 e 70 si ricorderà sicuramente delle autoradio di una volta. Grosse, ingombranti, pesanti. Si estraevano per non correre il rischio di farsele rubare e ci costringevano ad andare in giro con questo oggetto così scomodo. Avevano la radio e leggevano le musicassette, niente cd.

Poi sono arrivate le radio per auto bloccate sul cruscotto. Le case automobilistiche se le facevano produrre da terzi, migliori marche autoradio : Pioneer, Kenwood, Alpine, Philips e le customizzavano con il profilo della macchina. Impossibile asportarle se non rompendo tutto il blocco. Infine sono giunte le autoradio con il frontalino asportabile. Anzichè andare in giro con lo stereo per l’auto pesante ci portiamo dietro un affarino leggero che pesa pochi grammi.

Parliamo infine dei prezzi delle autoradio usb e bluetooth. Si sono abbassati tantissimo, oggi non è un’eresia affermare che con 70-80 euro ci compriamo un buon modello che possiede la radio RDS, il lettore CD, la porta Usb ed il bluetooth. Queste due funzioni sono la novità degli ultimi anni. A questo dobbiamo aggiungere il costo per l’acquisto delle casse, degli altoparlanti e di un eventuale montaggio dell’ elettrauto.

Autoradio bluetooth e vivavoce

la connessione senza fili ci permette di utilizzare il nostro telefonino o lettore mp3 per ascoltare i brani direttamente in macchina sfruttando le casse dell’ autoradio, ma non solo. Possiamo anche utilizzare lo stereo per auto come vivavoce per una telefonata. Possiamo ascoltare la radio in streaming dal cellulare in autostrada anche se il segnale FM non arriva. Insomma comodissimo avere uno stereo auto bluetooth.

Autoradio Usb Caratteristiche

i modelli che presentano questa porta hanno una marcia in piú possiamo definirla la miglior autoradio disponibile . Possiamo collegare le chiavette allo stereo auto usb dove sono conservati interi album in mp3. Li selezioniamo tramite i tasti delle autoradio leggendo il tag sul display. Possiamo creare playlist senza aver bisogno di nessun CD. Una grandissima comodità, con l’autoradio Usb non c’è piú bisogno di masterizzare un CD Audio per portarsi dietro i nostri brani preferiti.

Una nuova caratteristica che hanno le nuove autoradio è il controllo vocale, sono compatibili con SIRI.

autoradio-bluetooth

Autoradio display a scomparsa

un’altra evoluzione di questo prodotto c’è stata con l’arrivo dei modelli che hanno uno schermo led touch screen a scomparsa. Solitamente da 7 pollici, modello 1 din, ci permette di vedere video su display o di sfruttarlo per la navigazione con Gps. Vedere mappe su uno schermo grande è quanto mai utile. Ricordiamo invece che la visione di un film è assolutamente vietata quando si è alla guida.

34,99€
68,99
disponibile
1 nuovo da 34,99€
al Novembre 12, 2019 12:05 am
Amazon.it
Spedizione gratuita
73,52€
disponibile
4 nuovo da 73,52€
al Novembre 12, 2019 12:05 am
Amazon.it
78,37€
110,00
disponibile
13 nuovo da 74,75€
18 usato da 42,87€
al Novembre 12, 2019 12:05 am
Amazon.it
Spedizione gratuita
78,89€
disponibile
2 nuovo da 78,89€
al Novembre 12, 2019 12:05 am
Amazon.it
Spedizione gratuita
179,00€
199,00
disponibile
1 nuovo da 179,00€
al Novembre 12, 2019 12:05 am
Amazon.it
Spedizione gratuita
235,43€
300,00
disponibile
14 nuovo da 233,49€
15 usato da 217,15€
al Novembre 12, 2019 12:05 am
Amazon.it
Spedizione gratuita
330,55€
disponibile
6 nuovo da 330,55€
2 usato da 224,42€
al Novembre 12, 2019 12:05 am
Amazon.it
Spedizione gratuita
349,00€
disponibile
23 nuovo da 349,00€
al Novembre 12, 2019 12:05 am
Amazon.it
492,60€
disponibile
1 nuovo da 492,60€
1 usato da 250,62€
al Novembre 12, 2019 12:05 am
Amazon.it
130,41€
non disponibile
26 nuovo da 130,41€
1 usato da 101,59€
al Novembre 12, 2019 12:05 am
Amazon.it
Spedizione gratuita

Autoradio 1 DIN 2 DIN

per quel che riguarda la descrizione di un modello troveremo riportata questa dicitura. Cosa significa? Le autoradio 1 din sono quelle sottili, le classiche per intenderci, le autoradio2 din o stereo 2din sono ampie il doppio. Parliamo dei modelli che hanno il touch screen fisso che non scompare all’ interno. Come precedentemente detto possono essere ben sfruttate per vedere le mappe stradali, utilizzando il gps, ma anche per fare il play di film in DVD. Ovviamente bisogna calcolare lo spazio disponibile sulla propria auto, sul manuale di istruzione c’è scritto il tipo di autoradio che può montare se 1din oppure è un autoradio2din. Quest’ultime costano di piú.

Leggi Anche  Giradischi Vinile Quale Comprare per Il suono Migliore

I modelli 2 din solitamente possono essere considerate anche autoradio gps perchè hanno il navigatore integrato con le mappe da caricare per seguire i percorsi, un’altra comodità.

consiglio autoradio 2 din : date un’occhiata a quelle presenti su Amazon, i prezzi variano da 60 a 200 euro.

Autoradio Dab

la tecnologia è piuttosto vecchia, le prime prove risalgono al 1995. E’ l’acronimo di Digital Radio, un segnale non piú analogico. Diciamo che la radio DAB è l’equivalente di quello che è successo con la tv digitale terrestre.

Quale è il vantaggio di usare un autoradio DAB: il segnale è piú pulito e di ottima qualità, paragonabile a quello di un CD. Vengono trasmessi altri dati come nome del brano, informazioni stradali, notizie ecc. Non dobbiamo piú settare le frequenze.  Lo svantaggio è uguale a quello del digitale terrestre, se il segnale è fiacco non riceviamo nulla, il silenzio assoluto. Con la vecchia FM magari ci salviamo anche in zone poco coperte, tra fruscii e distorsioni percepiamo lo stesso la voce, con il DAB no. Per saperne di piú su questa tecnologia c’è il sito digital Radio. Attualmente chi compra un autoradio FM può stare tranquillo , non è previsto nessuno spegnimento del segnale programmato nei prossimi anni.

Consigliamo l’acquisto di questo modello della Pioneer se state cercando una autoradio DAB+

Autoradio wifi

sfruttare la connessione wifi con la radio è qualcosa di fantastico, attenzione ovviamente alla quantità di dati che ci mette a disposizione il nostro gestore. Innanzitutto dobbiamo comprare una radio che abbia la connessione internet, date un’occhiata ai modelli presenti su Amazon. Con un modello del genere possiamo ricevere qualsiasi canale del mondo bypassando il segnale aereo e quindi basandoci sullo streaming live. Allo stesso modo possiamo ricevere informazioni sul trafico in tempo reale, mappe e anche vere in streaming la tv o dei video .

Che potenza deve avere un autoradio per l’auto

Poiché ogni autoradio usb è diversa, non esiste una formula magica sul “wattaggio”. Finché rimani entro il range di potenza consigliato dei diffusori, aumentare la potenza aggiungerà sempre più ricchezza e profondità alla tua musica. Quale autoradio scegliere ?

Ecco alcune cose da considerare:

  • Quanto sono efficienti i tuoi altoparlanti? I tuoi altoparlanti hanno un’influenza diretta sulla “potenza” complessiva del tuo sistema. Se si prevede di alimentare i diffusori con il ricevitore nel cruscotto, i diffusori efficienti (sensibilità di 90 dB o superiore) ti daranno più potenza. Se stai installando altoparlanti con componenti ad alte prestazioni, un amplificatore esterno genererà le massime prestazioni.
  • Stai aggiungendo un subwoofer ? I sub hanno bisogno di notevoli quantità di energia per riprodurre i toni più bassi, quindi è essenziale utilizzare un amplificatore esterno. Dovresti contare sull’utilizzo di più potenza per i bassi di quanto non si utilizzi per alimentare tutti i diffusori a gamma intera. Se il ricevitore emette 10 Watt RMS x 4 canali (40 watt totali), invia almeno 40 watt al tuo sub. Usando un amplificatore da 40 watt x 4 per pilotare i tuoi componenti? Dedica almeno 160 watt per il sub.
  • Quanto è buono il tuo cablaggio? La catena di componenti del tuo sistema è forte quanto il suo anello più debole, quindi non imbrogliare amplificatori e altoparlanti con un cavo di alimentazione e un cavo dell’altoparlante scadenti .

Prima di acquistare, pensa al tuo veicolo e a come lo usi. Se guidi una berlina tranquilla con il finestrino alzato, avrai bisogno di molta meno potenza rispetto ad una persona che sta montando la radio in un Suv. La posizione dell’altoparlante, il rumore esterno della strada / dell’auto, il materiale antirumore e il gusto personale sono fattori che possono influire sulla quantità di energia di cui avrete bisogno durante la corsa.

Come migliorare il suono in auto

linterno dell’ auto è soggetto a parecchi rumori, piú aumentiamo la velocità e maggiori saranno i rumori. Per isolare acusticamente non c’è nulla di meglio che l’isolante RECKHORN, un materiale fonoassorbente che riduce le vibrazioni e il rumore della strada, Dynamat fa due cose per migliorare il suono del tuo sistema.

Prima di tutto, gli sportelli dell’ auto non sono il posto migliore dove installare gli altoparlanti: il metallo sottile vibra mentre la musica suona, il che influisce sulla precisione del suono. Quando si collega Dynamat al pannello della porta, si attenuano quelle vibrazioni e si crea una piattaforma più stabile per l’altoparlante, più simile al deflettore in legno di un altoparlante domestico.

Secondo, hai mai notato come l’autoradio usb suona veramente bene a 40 Kmh, ma diventa un po ‘duro quando arrivi a 100 Kmh? Il rumore stradale tende a mascherare prima le frequenze più basse, quindi il sistema distorce. Dynamat abbassa i livelli di rumorosità interna della tua auto, quindi non devi aumentare il volume per ascoltare la musica quando sei alla guida. Sentirai più dettagli musicali e i tuoi amplificatori non dovranno lavorare così duramente. E va tutto bene.

Infine parliamo della qualità audio in entrata. Un autoradio mp3 che legge file di bassa qualità codificati a 112 o 128 K non potrà offrire un gran sono, cosa diversa invece se facciamo il play di brani non lossless in FLAC.

Amplificatore Auto

Se volete migliorare la fruizione della qualità audio in macchina e “aumentare” la potenza della vostra autoradio dovete installare il cosiddetto “amplificatore“. Sono compatibili per tutti i modelli, sia a 1 din che a 2 o a doppio din.

Leggi Anche  Samsung Galaxy Buds Recensione

Tuttavia, ci sono molti diversi tipi di amplificatori di potenza, e ogni amplificatore è progettato per alimentare diversi tipi di altoparlanti e subwoofer. Non puoi semplicemente estrarre un amplificatore da uno scaffale e assumere che funzioni con il tuo subwoofer. Alcune importanti specifiche devono essere controllate prima dell’ acquisto.

canali

Il miglior amplificatore di potenza per un subwoofer per auto è un amplificatore monocanale. Ciò significa che l’amplificatore elabora un singolo segnale audio attraverso un canale, che è collegato al subwoofer. È possibile collegare più subwoofer a questo singolo canale, ma ciascun sub riceve la stessa frequenza mono. Le frequenze di fascia bassa non sono generalmente ascoltate in modo stereofonico come le frequenze medie e alte che producono i diffusori della tua auto, quindi un canale è tutto ciò di cui hai bisogno. I migliori amplificatori di potenza hanno anche filtri e controlli di tono che consentono di ottimizzare la riproduzione dei bassi.

RMS Watt

I subwoofer hanno due specifiche per la gestione dell’alimentazione, i watt RMS, indicati anche come gestione continua della potenza e watt di picco o potenza di picco. La potenza RMS (media quadrata media) del subwoofer indica la quantità di potenza che il subwoofer può gestire su base continua. Il picco di potenza indica la quantità massima di energia che il subwoofer può gestire per brevi periodi prima di subire danni.

È necessario abbinare i watt RMS del subwoofer con i watt RMS del finale di potenza. Molti amplificatori elencano un intervallo di watt RMS. Questa gamma indica la gamma di potenza minima e massima che l’amplificatore è in grado di produrre. Se l’amplificatore ha una gamma di potenza, si desidera garantire che la potenza minima sia pari al 75 percento dei watt RMS del subwoofer e che il massimo sia il 150 percento dei watt RMS. Se hai dei dubbi, ricorda che un subwoofer sopraffatto è meglio di uno underpowered.

Per ogni subwoofer aggiuntivo installato sul sistema, la gamma di potenza dell’amplificatore di potenza deve riflettere i watt RMS del sub aggiuntivo. Ad esempio, se si installano due subwoofer con una potenza nominale di 300 RMS, è necessario un amplificatore di potenza con un intervallo di potenza compreso tra 450 e 900 watt. In caso contrario, entrambi i subwoofer ricevono solo metà della potenza necessaria per operare in modo efficace. Se decidi di aggiungere un secondo o un terzo subwoofer al tuo repertorio audio per auto, devi anche aggiornare il tuo amplificatore di potenza.

Impedenza

L’impedenza misura la resistenza elettrica. Abbinare l’impedenza con il tuo amplificatore di potenza è come far corrispondere un tubo di acqua ad un rubinetto, l’acqua non scorrerà in modo efficace se cerchi di montare un piccolo tubo su un grande rubinetto, e viceversa. L’impedenza funziona allo stesso modo. Se non si riesce a far combaciare correttamente l’impedenza, l’amplificatore di potenza e il subwoofer potrebbero surriscaldarsi, causando danni e audio terribile.

Molti ampli per auto hanno un impedenza di 2 ohm o 4 ohm.L’impedenza  sembra un concetto abbastanza semplice in superficie, e il più delle volte è semplice se si installano solo uno o due subwoofer. Tuttavia, può diventare complicato quando si hanno a che fare con subwoofer multiswitch o subwoofer a doppia voce, che hanno due connessioni di input e output. Ad esempio, se si installano due subwoofer da 4 ohm, è necessario un amplificatore di potenza con impedenza da 8 ohm. Se si installa un subwoofer a bobina a doppia voce con 2 ohm, è necessario un amplificatore di potenza con impedenza di 4 ohm perché ogni connessione ha 2 ohm.

Una volta che hai trovato un amplificatore di potenza che corrisponde ai watt e all’impedenza del tuo subwoofer RMS, tutto ciò che devi fare è connettere il subwoofer all’amplificatore di potenza e collegare l’amplificatore all’impianto stereo dell’auto. Un subwoofer correttamente alimentato può fare la differenza tra l’ascolto ottimale e scarso di un impianto per auto.

Montare un autoradio

ovviamente un elettrauto sa il fatto suo e ve la sa montare in poco tempo. Chiaramente si paga. Autoradio usb fai da te: se siamo un pochino pratici con i fili elettrici possiamo istallarla da soli, se andate su Youtube ci sono video dimostrativi ben fatti. Ovviamente all’ autoradio possiamo anche collegare, ove è possibile, un preamplificatore per aumentare la potenza di suono ad avere bassi che pompano, specialmente in automobili spaziose, dove il suono potrebbe perdersi.

Migliori autoradio

dipende dal budget a nostra disposizione. Un ottimo modello per qualità prezzo è la Sony CDVG1200U  che costa poco è ha tutto: porta Usb, entrata LINE IN per inserire un cavo jack da 3.5 mm se non abbiamo un apparecchio che ha il bluetooth. Ovviamente supporta la connessione bluetooth per il vivavoce ed ha una potenza da 55 watt per 4 canali. Se volete spendere qualcosina in piú c’è questo modello della Pioneer che è la migliora autoradio bluetooth disponibile veramente al top, con la gestione ed il controllo possibile anche da smartphone.

Add Comment