Il ciclo mestruale raramente è di facile gestione. Che si abbia un flusso di sangue leggero, moderato o pesante, ogni donna sperimenta un periodo di dolore variabile in intensità.

Il nostro primo istinto per alleviare i dolori è quello di ricorrere ai farmaci. Tuttavia, prima di prendere una medicina, ci sono alcune soluzioni naturali che hanno già dimostrato di funzionare.

Quando comincia il ciclo per una ragazza? L’età media è quella di 12 anni, ma potrebbero iniziare prima o dopo. I primi cicli mestruali potrebbero essere piuttosto irregolari. La maggior parte delle donne vedrà il ciclo ripresentarsi ogni 28 giorni. Tuttavia, cicli da 21 a 35 giorni sono considerato “normali” anche nelle donne adulte.

Quanto dura il ciclo mestruale? I periodi in genere durano tra 3 e 7 giorni e la quantità di perdita di sangue può variare. Possono variare in gravità tra lieve, moderata e pesante.

Vediamo da vicino i sintomi, le cause ed i trattamenti per i dolori mestruali.

Sindrome Pre Mestruale

in generale le donne iniziano a notare cambiamenti fisici e umorali piú o meno 1-2 settimane prima dell’inizio del sanguinamento mestruale. Una buona fetta delle donne, tra il 20 ed il 50%, ha i sintomi della cosiddetta “sindrome premestruale” ( SPM ). La gravità dei sintomi può variare da individuo ad individuo e da mese a mese.

I sintomi della sindrome premestruale includono:

  • gonfiore e dolore addominale
  • seno dolorante
  • acne
  • fame, soprattutto per prodotti a base di zucchero
  • stipsi
  • diarrea
  • mal di testa
  • sensibilità alla luce o al suono
  • fatica
  • irritabilità
  • cambiamenti nei modelli di sonno
  • ansia
  • depressione nei casi gravi
  • tristezza
  • cambiamenti emotivi repentini

La causa della sindrome premestruale è sconosciuta anche se molti ricercatori ritengono che sia correlata a un cambiamento dei livelli di ormoni sessuali e serotonina all’inizio del ciclo mestruale.

I livelli di estrogeni e progesterone aumentano durante determinati periodi del mese. Un aumento di questi ormoni può causare dunque sbalzi d’umore , ansia e irritabilità .

Ciclo Mestruale sintomi

La maggior parte delle donne manifesta sintomi lievi , ovvero dolori al basso ventre, che possono arrivare alla schiena e alle cosce, nei pochi giorni che precedono le mestruazioni e nel primo o nei primi due giorni dall’ inizio delle mestruazioni quando il flusso sanguigno è più pesante. Ci sono tanti sintomi che sono stati attribuiti alle mestruazioni e questi possono cambiare nel tempo e da un ciclo all’altro.

Normalmente, i disagi associati alle mestruazioni sono tali da essere facilmente gestibili e permettere di condurre una vita normale senza grandi limitazioni. Tuttavia, per alcune donne, i sintomi sono un po piu’ gravi cosa che limita di svolgere le normali attività di routine. Ad esempio si può arrivare ad una condizione di:

  • Amenorrea: assenza di un ciclo mestruale per almeno 90 giorni. I fattori che contribuiscono al periodo di amenorrea includono gravidanza, allattamento al seno, disturbi alimentari, esercizio fisico eccessivo e stress .
  • Dismenorrea: è un forte dolore mestruale. Le possibili cause includono fibromi uterini , endometriosi e livelli eccessivi di un ormone chiamato prostaglandina.
  • Sanguinamento uterino anomalo: questo termine include qualsiasi sanguinamento vaginale non considerato normale per un periodo mestruale. Ciò potrebbe includere sanguinamento dopo un rapporto sesuale, sanguinamento mestruale insolitamente pesante o prolungato e sanguinamento post meno pausa.

All’inizio della gravidanza, alcune donne sperimenteranno anche quello che viene definito sanguinamento da impianto, a causa dell’embrione che si attacca alla parete uterina. Il sanguinamento da impianto può presentarsi tra i 10 e 14 giorni dopo il concepimento.

Il sanguinamento da impianto si presenta come macchie chiare e marroni e non come il tipico flusso rosso brillante di un periodo mestruale. Il sanguinamento da impianto è di breve durata e, per la maggior parte delle donne, non richiede alcun trattamento.

Ciclo Mestruale trattamento

Non si può curare la sindrome premestruale, ma si possono prendere dei provvedimenti per alleviare i dolori. Se hai una forma lieve o moderata di sindrome premestruale, i trattamenti includono:

  • bere molti liquidi per alleviare il gonfiore addominale
  • seguire una dieta equilibrata per migliorare la salute generale e il livello di energia, il che significa mangiare molta frutta e verdura e ridurre l’assunzione di zucchero, sale, caffeina e alcol
  • assumere integratori, come acido folico , vitamina B-6 , calcio e magnesio per ridurre i crampi ed eventuali sbalzi d’umore
  • assumere vitamina D 
  • dormire almeno otto ore a notte per ridurre la fatica
  • ridurre lo stress, ad esempio attraverso l’esercizio e la lettura
  • si possono assumere antidolorifici, come l’ibuprofene o l’aspirina, per alleviare dolori muscolari, mal di testa e crampi allo stomaco. Puoi anche provare un diuretico per fermare il gonfiore e l’aumento di peso dell’acqua. Prendi farmaci e integratori solo come indicato e dopo aver parlato con il tuo medico.

Rimedi naturali per colori mestruali

  • una borsa di acqua calda tenuta sull’addome può aiutare a rilassare i muscoli dell’utero. Sono questi muscoli che causano i crampi mestruali. Il calore può anche aumentare la circolazione nell’addome, riducendo il dolore.
  • l’esercizio aerobico di intensità medio-bassa può aiutare a ridurre il dolore causato dai crampi mestruali. Si può prendere in considerazione la possibilità di andare al lavoro in bicicletta, fare una camminata veloce, ballare.
  • Immergersi in una vasca da bagno calda è un altro modo per circondare i muscoli pelvici del calore di cui hanno bisogno per rilassarsi. Si può aumentare il potere antidolorifico di un buon bagno aggiungendo alcune gocce di oli essenziali, come lavanda, salvia o rosa, all’acqua del bagno.
  • alcuni oli essenziali possono aiutare ad alleviare i crampi mestruali quando massaggiati sull’addome, specialmente se usati in una miscela di oli.Gli oli che sembrano essere più efficaci nel ridurre i crampi mestruali, grazie alla loro capacità di stimolare la circolazione sono: lavanda, rosa, maggiorana, cannella, chiodo di garofano. Prima di utilizzare gli oli essenziali consigliamo di mescolarli con un olio vettore, come l’olio di cocco o l’olio di jojoba. Gli oli vettore agiscono “trasportando” in sicurezza l’olio essenziale nella pelle e aiutando a diffondere l’olio su una vasta area. Una volta che la miscela di olio è pronta per l’uso, strofinare alcune gocce tra le mani e poi massaggiare delicatamente la pancia.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

7  +  2  =