Sempre più spesso si sente parlare di Server Dedicati, tuttavia nel momento in cui si inizia a ragionare su soluzioni di questo tipo bisogna ponderare bene tutte le variabili in gioco. Infatti, stiamo parlando di un server web ad uso esclusivo (quindi non condiviso con altri utenti), il quale potrebbe far lievitare – talvolta anche di molto – i costi di gestione del nostro progetto web.

Ad ogni modo, guardando l’altra faccia della medaglia, tutto ciò potrebbe tradursi in massime prestazioni, risorse riservate, notevole quantità di spazio disco e maggiore sicurezza. Insomma, tutto molto bello.

La scelta tra un server dedicato e un server condiviso è una decisione cruciale per molte aziende e individui che desiderano ospitare il proprio sito web o applicazione online. Entrambe le opzioni hanno i loro vantaggi e svantaggi distinti, e comprendere le differenze tra i due può aiutare a prendere una decisione informata. In questo articolo, esamineremo i pro e i contro dei server dedicati e condivisi, per aiutarti a determinare quale soluzione è più adatta alle tue esigenze.

Leggi anche : wifi si sconnette cosa fare

Vantaggi Server dedicati

  • Prestazioni superiori: Un server dedicato offre risorse hardware esclusive, garantendo prestazioni elevate e una maggiore velocità di caricamento del sito web o dell’applicazione.
  • Flessibilità e controllo: Con un server dedicato, hai il pieno controllo sul sistema operativo, le risorse e la configurazione del server. Questa flessibilità consente di adattare il server alle esigenze specifiche del tuo progetto.
  • Maggiore sicurezza: Poiché il server è utilizzato esclusivamente da te, le risorse non sono condivise con altri utenti, riducendo il rischio di vulnerabilità o intrusioni.

Vantaggi Server condivisi:

  • Costo inferiore: I server condivisi sono generalmente più economici dei server dedicati, poiché le risorse sono divise tra diversi utenti. Questa opzione è più adatta per coloro che hanno un budget limitato.
  • Gestione semplificata: Poiché il server è gestito dal provider di hosting, non devi preoccuparti della manutenzione o della gestione del server. Questo può essere un vantaggio per chi non ha competenze tecniche avanzate.
  • Scalabilità immediata: Con i server condivisi, è possibile scalare le risorse facilmente, poiché il provider di hosting si occupa dell’allocazione delle risorse aggiuntive in base alle necessità.

A conti fatti però, concentrandoci proprio sul fattore sicurezza, ci teniamo a fare una piccola ma importantissima precisazione, ossia: chi opta per l’acquisto di un Server Dedicato, sarà totalmente responsabile della sicurezza del sito web, blog, web application o ecommerce che sia, ospitato su questa macchina fisica.

In buona sostanza intendiamo dire – in maniera nemmeno troppo velata – che la gestione autonoma e completa di un server di questo tipo non è di certo un’attività semplice, indi per cui nella maggior parte dei casi optare per un VPS potrebbe risultare la scelta più giusta ed oculata. Un VPS garantisce infatti, a costi nettamente inferiori, un numero di risorse paragonabili per l’appunto a quelle messe a disposizione da un Server Dedicato, le quali sono però condivise con altri utenti.

Tuttavia, entrambe le soluzioni sarebbero da preferirsi ai classici Hosting Condivisi, solo nel momento in cui il sito web che si sta gestendo (ma lo stesso discorso vale anche per blog, ecommerce o web application) sta andando incontro a picchi di traffico costanti nel tempo. Con ciò intendiamo dire che fino a circa 300 mila visite mensili, un buon Hosting Condiviso potrebbe andare ancora bene.

Viceversa, potremmo trovarci di fronte a degli improvvisi cali di prestazione, oppure ancora a lag frequenti in termini di raggiungibilità del nostro sito; motivazioni queste che potrebbero portare i nostri clienti e / o visitatori a farsi una brutta idea di noi e / o della nostra attività.

Server Dedicati, VPS ed Hosting Condivisi

Quindi, volendo riassumere al massimo tutti i concetti enunciati fino ad ora, potremmo sostanzialmente dire che: un Server Dedicato è una macchina fisica la quale può essere noleggiata in esclusiva, tramite un servizio di hosting e che permette una gestione totale di qualsiasi aspetto, sia hardware che software.

Un Hosting Condiviso, invece, altro non è se non una macchina fisica che ospita anche altri siti e che condivide con altri utenti anche le sue risorse. Un VPS (acronimo di Virtual Private Server) rappresenta invece una via di mezzo rispetto ai suddetti, infatti esso condivide comunque un server fisico con altri utenti ma l’ambiente virtuale di ciascuno di questi sarà totalmente isolato rispetto agli altri; in parole povere invece di condividere le risorse del server, ne avrai una fetta tutta tua.

L’ideale sarebbe quindi partire con un Hosting Condiviso, per poi orientarsi gradualmente verso un VPS, fino ad arrivare quindi alla scelta di un Server Condiviso, il quale rappresenta la punta di diamante nell’ambito dei servizi di hosting.

In fin dei conti, scegliere una soluzione piuttosto che un’altra dipende fondamentalmente dalle specifiche esigenze progettuali e di gestione. In ogni caso, a prescindere dal tipo di soluzione verso cui vogliate orientarvi, affidatevi sempre a piattaforme come TrovaHosting.com.  Nel caso specifico, essa permette di comparare e filtrare sia i piani di hosting che i server che andranno ad ospitare successivamente i vostri progetti digitali.
Inoltre, non di rado è possibile assicurarsi soluzioni di tutto rispetto grazie all’infinità di offerte, promozioni e codici sconto dedicati ai visitatori ed ai clienti del portale.

Server Dedicati italiani ed economici

Siamo arrivati dunque ad un punto cruciale concernente l’acquisto di un server di questo tipo, infatti fra i termini di ricerca più cercati sul noto motore di ricerca Google, vi sono: “server dedicati italiani” e “server dedicati economici”.
Ebbene, come è ovvio che sia, optare per un Server Dedicato situato in Italia è sempre la scelta migliore nel momento in cui il nostro sito web, blog, ecommerce o web application che sia, abbia come obiettivo principale traffico proveniente – per l’appunto – proprio dall’Italia.

Tutto ciò è dovuto al fatto che i tempi di risposta potrebbero essere nettamente inferiori rispetto ad un server situato dall’altra parte dell’Oceano ed a questi si aggiunge anche la possibilità di poter richiedere assistenza h24, senza tener conto delle problematiche connesse al fuso orario.

Inoltre, molti hosting provider italiani, offrono Server Dedicati economici a fronte di prestazioni di tutto rispetto, ma per questo vi rimandiamo sempre al portale TrovaHosting.com, il quale sarà in grado di farvi orientare verso la scelta più opportuna in funzione delle vostre specifiche necessità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  +  39  =  44