I ventilatori ad acqua sono una valida alternativa all’ utilizzo dei condizionatori. Utilizzano l’acqua, o il ghiaccio, per aumentare il loro potere di rinfrescamento senza assorbire un’enormità di corrente elettrica.  Con le temperature altissime che si raggiungono in estate in Italia i normali ventilatori con le pale quindi non bastano piú.

Qualcuno è passato ai piú efficienti condizionatori d’aria che aiutano sicuramente a combattere la grande afa. Non tutti però possono montarli, le unità esterne sono grandi e pesanti, oppure in molti non hanno non tutti hanno voglia di spendere soldi per l’acquisto e per il montaggio. Aggiungiamo anche che il freddo gelido generato dai climatizzatori non sempre fa bene.

Ci vogliono almeno 400 euro per comprarne uno, per un modello economico e farlo installare da uno specialista installatore.  Non solo: un climatizzatore consuma veramente tanto, assorbe anche 1000 watt l’ora e in estate arrivano bollette elettriche salatissime.

L’alternativa , soprattutto economica, è rappresentata dai ventilatori ad acqua o ghiaccio. I modelli sul mercato sono tanti e oggi vi guideremo alla scelta del migliore per qualità prezzo. Qualcuno li chiama raffrescatori, oppure rinfrescatori, perchè rinfrescano l’aria, non togliendo però l’umidità come fanno deumidificatori e i condizionatori portatili piccoli.

ventilatore-acqua

Ventilatori ad acqua funzionamento

esternamente si presentano come dei condizionatori portatili, hanno le stesse dimensioni, possono essere scambiati anche per deumidificatori. Compatti, di forma rettangolare o cubica, frontalmente hanno le alette da dove fuoriesce l’aria. Internamente però sono differenti rispetto ad un climatizzatore. Non hanno il motore di refrigerazione in cui scorre il gas. Sono dei normali ventilatori. La differenza qual’è tra un ventilatore ad aria o ghiaccio con gli altri? Si utilizza per l’appunto l’acqua oppure dei portaghiaccio precedentemente messi nel frigo per rinfrescare l’aria in uscita.

Cerchiamo di spiegare in modo migliore la questione. Questi ventilatori hanno un serbatoio dove inserire dell’ acqua. L’aria prima di uscire dalle alette, passa attraverso una specie di panno imbevuto d’acqua che la rinfresca. Meglio ancora quelli che usano il ghiaccio: si mette in freezer il porta-ghiaccio che poi è gelato. Lo si pone in una vaschetta apposita del ventilatore ad acqua e l’aria prima di uscire è raffreddata. Capito il funzionamento? Abbastanza semplice.

Ovviamente i porta-ghiaccio vanno rimessi in freezer e cambiati periodicamente perchè con le temperature alte si scaldano. E’ bene quindi avere 4-5 portaghiaccio da cambiare e rimettere in frigo o freezer.

ventilatore con nebulizzatore d’acqua da esterno

un’alternativa che fa uso dell’ acqua per aumentare il potere di rinfrescamento è rappresentata dai ventilatori nebulizzatori. Un augello è posto di fronte alle pale, ad intervalli regolari spruzza una piccola quantità d’acqua che viene nebulizzata e quindi ridotta in piccole particelle dal movimento. Questi modelli possono essere usati esternamente, ad esempio in giardino o terrazzo, ma anche internamente anche se c’è il rischio di trovare a terra un po’ d’acqua.

Uno dei modelli piú venduto è il DARDARUGA che ha un serbatoio di 3.1 litri di acqua e che assicura una buona autonomia d’uso. Altrimenti c’è il FERRARI G3 NEBULIZZATORE con piantana da 127 cm.

Ventilatori ad acqua vantaggi

i vantaggi principalmente sono due:

  • il prezzo di un ventilatore ad acqua e con ghiaccio è piú basso rispetto ad un condizionatore portatile. Parliamo di circa 100 euro per un buon modello come quello della Trotec che si trova in offerta. Un buon condizionatore portatile costa circa 400 euro, il modello piú piccolo del Pinguino De Longhi, oppure 250 euro per un modello economico come Argoclima Relax.
  • non c’è il problema del tubo di scarico da collegare con l’esterno, cosa tipica dei condizionatori portatili e nemmeno quello della raccolta della condensa.
  • non dobbiamo spendere soldi per far montare il condizionatore. Il prezzo per un’installazione di un modello fisso a parete è di almento 250 euro.
  • L’assorbimento energetico è minimo, circa 80 watt contro i 500-600 di un condizionatore da 12.000 Btu

gli svantaggi

  • quando le temperature sono molto alte i condizionatori funzionano meglio
  • i ventilatori ad acqua e ghiaccio non abbassano il tasso di umidità
  • per quel che riguarda la rumorosità siamo invece sugli stessi livelli di un climatizzatore

Ventilatori ad acqua modelli migliori

seguite i link di seguito per le offerte che abbiamo selezionato per voi

Argoclima Polifemo: uno dei piú potenti in circolazione. 110 watt di assorbimento massimo per rinfrescare 880 metri cubi di casa, quindi anche per ambienti grandi di circa 30-40 mq. La capienza del serbatoio d’acqua è di 7,5 litri. Si può usare acqua e ghiaccio in maniera combinata. Per aumentare l’effetto fresco, fino a 4 ore, si usa l’acqua demineralizzata posta in frigo insieme ai ghiaccioli o portaghiaccio.

Klarstein Maxfresh: un modello un po’ piú economico ma molto efficiente. Tre velocità impostabili, telecomando e anche in questo caso possibilità di usare ghiaccio e acqua.

Klarstein Skyscraper: se cercate qualcosa di design che si sposi bene con un arredamento moderno questo è il modello che fa per voi. Ricorda un grattacielo in miniatura. Poco ingombrante occupa meno spazio degli altri, ma riesce comunque a contenere 6 litri di acqua. Telecomando e timer per la programmazione con funzione di purificazione dell’ aria.

Argoclima Polifemo Raffrescatore Evaporativo con Display LED, Purificazione dell'Aria
119,99€
149,00€
disponibile
2 nuovo da 119,99€
al Aprile 5, 2019 4:27 pm
Amazon.it
Radialight DAER0002 Raffrescatore evaporativo portatile Aer Pro
197,00€
239,00€
disponibile
al Aprile 5, 2019 4:27 pm
Amazon.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  +  36  =  38